Appunti
Finalmente Natale!

Finalmente Natale!

E così, da domani si fa sul serio. Il weekend che inizia domani segna l’inizio ufficiale, per così dire, del periodo natalizio, ben aiutato dall’“allungamento” del fine settimana dovuto alla ricorrenza dell’Immacolata che quest’anno cade di lunedì. Così abbiamo deciso di raccogliere un po’ di suggerimenti per i nostri lettori, “saltellando” qui e là nella nostra bella isola.

Cominciamo da Ragusa Ibla. Qui domani inizia Natale a Ibla, una manifestazione promossa dal centro commerciale naturale Antica Ibla, incentrata su un suggestivo percorso fra quindici presepi e con eventi e appuntamenti fino al 25 gennaio. Anche a Caltagirone il ponte dell’Immacolata segna l’avvio delle feste. Il 6 a piazza Municipio sarà allestito il Villaggio di Natale (fino all’Epifania), mentre da domenica 7 si potrà ammirare la splendida scalinata di Santa Maria del Monte nella sua versione “infiorata” (fino al 7 gennaio).

Sagra del Tirrimulliru

Sagra del Tirrimulliru

Sulle pendici settentrionali dell’Etna, a Randazzo, le feste di Natale inizano con la Sagra del Tirrimulliru. Si tratta di uno dei dolci tipici della pasticceria randazzese, a base di vino cotto con noci, nocciole e cannella. Per celebrarlo e farlo conoscere ci saranno diverse degustazioni, da domani a lunedì, con ricco “contorno” di mercatini di Natale.

Ci spostiamo di qualche chilometro per arrivare a San Piero Patti, piccolo comune dei Nebrodi. Qui si trova un bel convento carmelitano del Cinquecento – notevole il chiostro rinascimentale – che, opportunamente restaurato, è diventato un importante spazio culturale per la cittadina. Da domani vi si svolgerà il Mercatino di Natale organizzato dagli artigiani di Mostra & Dimostra con Comune e Pro Loco: in esposizione oggetti d’arte e artigianato e ci sarà spazio anche per una mostra di presepi, per la degustazione di prodotti tipici, dimostrazioni e laboratori.

Anche Erice ha il suo mercatino natalizio, con le graziose bancarelle in legno colme di idee regalo, decorazioni e tipicità. L’allestimento anche qui inizia domani e andrà avanti fino all’Epifania. Con l’occasione si può far visita al Museo Cordici, per vedere il bel presepe settecentesco, e negli spazi museali accanto alla Chiesa di San Giuliano, dove sono esposti preziosi Bambini Gesù in cera. Fra piazzette e cortili ci sono anche diversi altri presepi da vedere, nella suggestiva atmosfera natalizia del bel borgo medievale.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO