Notizie

Novità: mascherine FFP2 sui mezzi

Con il nuovo Decreto Legge n° 221, entrato in vigore l’appena passato 25 dicembre, si introducono importanti cambiamenti volti ad attuare nuove misure di contenimento relative all’emergenza sanitaria.

Tali novità, in vigore fino al 31 marzo 2022, attuale data conclusiva dello stato d’emergenza, coinvolgono direttamente i mezzi pubblici di locale, media e lunga percorrenza: così come per cinema, teatri e musei, per i mezzi pubblici viene infatti introdotto l’obbligo, per i passeggeri, di mascherina FFP2 e il conseguente divieto di accesso se dotati di mascherina chirurgica o in tessuto.

Secondo le classi di protezione delle maschere filtranti, le FFP2 permetterebbero una maggiore protezione sia verso l’esterno sia verso l’interno, rendendole quindi uno strumento valido nell’ottica della riduzione del rischio di contagio. Stessa cosa non si può dire per le mascherine “di comunità”, ossia quelle in tessuto, o quelle chirurgiche, che pur essendo dispositivi medici garantiscono un’adeguata protezione solo dall’interno verso l’esterno.

La nuova disposizione si va ad affiancare a quella dell’accesso ai mezzi di trasporto per i possessori di Green Pass, Certificazione che, a sua volta, subisce mediante il medesimo DL altre modifiche: il documento emesso per completamento del ciclo vaccinale vede inoltre accorciata la sua validità da 9 a 6 mesi, a partire da febbraio, e potrà essere rinnovato al momento della somministrazione della cosiddetta dose “booster”, terzo richiamo che sarà accessibile già dal 4 mese dopo la seconda dose.

Tirando le somme delle disposizioni messe in atto nell’ultimo mese, quindi, chi desidera viaggiare sui mezzi pubblici locali, di media o lunga percorrenza dovrà munirsi di Green Pass e di mascherina FFP2, piccole misure di sicurezza idonee a proteggere se stessi e chi ci sta intorno.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO