Notizie

Ponte di Ognissanti: i dati del turismo in Sicilia

Weekend positivo per la Sicilia, che chiude il ponte lungo di Ognissanti con dei numeri importanti in termini di affluenza, così come già previsto in sede di prospettive di viaggio analizzate i primi di ottobre. Gli esiti della campagna vaccinale e le misure preventive applicate in occasione di viaggi più o meno lunghi hanno permesso infatti a molti di organizzare in tutta serenità e sicurezza il proprio fine settimana lungo, confermando le stime pronosticate.

Parlando della Sicilia, secondo le analisi dell’Aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo per il ponte di Ognissanti l’affluenza prevista di circa 72751 passeggeri è stata confermata, superando già prima del weekend i dati del 2019. Ciò che spicca è l’aumento importante dei passeggeri italiani in viaggio all’interno del territorio nazionale, dato che sottolinea non solo un parziale ritorno alla normalità, ma la prospettiva di una rosea e forte ripresa.

L’arrivo delle Feste Natalizie, inoltre, si prospetta già altrettanto rilevante in termini di dati di viaggio, anche grazie all’apertura di nuove tratte che permetteranno di collegare la Sicilia ad altri importanti punti turistici all’interno dell’Italia e dell’Europa. Oltre all’aumento della frequenza dei voli, saranno collegati 14 paesi per un totale di 52 destinazioni, 22 nazionali e 30 internazionali. In questo senso la stretta collaborazione con le compagnie aeree è risultata fondamentale, permettendo non soltanto di ampliare l’offerta ma scommettendo sull’importanza della Sicilia come fondamentale snodo turistico non esclusivamente del periodo estivo.

In vista del Natale la Sicilia si prepara dunque ad accogliere una vasta affluenza di turisti italiani e internazionali: sono tanti infatti gli eventi in programma per dicembre, appuntamenti di cui avremo modo di parlare nei prossimi aggiornamenti.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO