Appunti
Carnevale: affitto un pullman e mi vado a divertire con gli amici!

Carnevale: affitto un pullman e mi vado a divertire con gli amici!

Giovedì 27 febbraio il carnevale in Sicilia entra nel suo periodo “caldo” e si concluderà martedì 4 marzo. L’inverno è ormai agli sgoccioli, le giornate primaverili saranno sempre più convincenti e quindi perché non approfittare dell’occasione per organizzare una gita?

Per esempio, basta prendere un pullman in affitto (che è sempre “full optional”, con autista incluso) per andare a Sciacca – regno di ceramiche, coralli, pesce fresco – e pensare solo a divertirsi per tutto il tempo che si deciderà di restare.
Il calendario di quest’anno ci dice che nella città agrigentina troveremo lo Sciacca Pizza Village, tutta un’area dedicata alle sfide tra pizzaioli napoletani e siciliani; il Villaggio dei bambini, area coperta attrezzata con ogni gioco gonfiabile possibile così da regalare anche ai più piccoli il loro momento di grande divertimento.
Sciacca sarà invasa dalla gente: lo è sempre stata durante i giorni di carnevale, figuriamoci adesso che il carnevale ci torna dopo due anni di assenza. Perché è uno dei più antichi dell’Isola ed è uno dei più belli. Pensate a quanto può essere “rigenerante” immergersi anche solo per un giorno in una atmosfera di pura allegria, senza avere alcun pensiero (l’affitto di un bus con conducente vi solleva dall’impegno della guida ma anche dal pensiero del parcheggio) se non quello di divertirvi e basta.

Per quanto riguarda Sciacca, che attirerà persino le telecamete mediaset di Rete4, vi segnaliamo i giorni migliori: sabato 1 e domenica 2 marzo, quando gli spettacoli e le sfilate iniziano fin dal primo pomeriggio e la domenica già alle 11 del mattino con il Carnevale dei Bambini (un pullman si può prendere in affitto anche per più giorni: i costi sono assolutamente sostenibili anche in tempi d crisi!); oppure il 4 marzo, ultimo giorno di festa, con la grande sfilata che si avvia alle 15.30 e che si conclude solo all’1.30 del mattino con il rogo del carro di Peppe Nappa (pensate: potete far ritorno a casa subito dopo con l’autobus che avete affittato con l’autista invece che affrontare le spese di un pernottamento).

Altro carnevale da segnalare è quello di Acireale. All’ombra dell’Etna e tra le meraviglie del barocco siciliano prende vita una delle feste più grandi e più internazionali del nostro Paese: non per nulla questo è uno dei carnevali più premiati!
Lasciando a casa qualcunque pensiero e qualunque “logorio della vita moderna”, potreste concedervi una full immersion nella festa più allegra dell’anno, scegliendo – anche qui – di partecipare alle sfilate di sabato 1 marzo, a quelle di domenica 2 ma anche a quelle del 4 marzo.
Acireale, come Sciacca, offre tantissime altre cose da non mancare, luoghi da visitare tra una sfilata di carri e l’altra – spettacolari le sfilate di carri infiorati – come la bellissima Villa Belvedere, da cui godere di un panorama davvero spettacolare, che vi segnaliamo a parte ché tutta la città (e lo vedrete con i vostri occhi) è costellata di monumenti meravigliosi, dalle chiese ai balconi del palazzo municipale.

Spostarsi fino ad Acireale vuol dire affrontare due ore di viaggio all’andate e due al ritorno. E anche se si tratta di una gita in compagnia, perché iniziarla con due ore di auto sulle spalle e finirla stanchissimi alla guida nottetempo? Tenete conto delle spese di benzina, di quelle di un eventuale pernottamento, aggiungeteci lo stress del parcheggio e della guida e… non conviene a questo punto affittare un pullman con conducente?

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO