Appunti
Oggi volo a… cosa fare nelle destinazioni raggiungibili dall’aeroporto di Palermo

Oggi volo a… cosa fare nelle destinazioni raggiungibili dall’aeroporto di Palermo

Ogni giorno le nostre navette portano i viaggiatori all’aeroporto di Palermo (e viceversa!). Così abbiamo deciso di dedicare un po’ dello spazio del nostro blog a chi parte, raccontando anche le destinazioni che si possono raggiungere con voli diretti da Punta Raisi. Questa settimana cominciamo dai mercatini di Natale che stanno per aprire i battenti in tantissime località.

Vola a… Bruxelles

Nella capitale del Belgio, il mercatino più classico è quello chiamato Plaisirs d’Hiver che quest’anno apre i battenti dal 29 novembre al 5 gennaio: più di 200 chalet in legno in pieno centro, dove trovare tutti i regali per i propri cari curiosando tra artigianato, decorazioni natalizie, giocattoli e mille altre proposte. E ancora, una scenografica ruota panoramica e una pista di pista di pattinaggio, perfette per le coppie più romantiche e per i bambini! Accanto ai mercatini tradizionali del centro, se ne possono visitare altri alternativi, etici e vintage. Lo spazio espositivo 10/12, gestito da un’associazione di artisti indipendenti senza scopo di lucro, ospita dal 29 novembre fino al 24 dicembre lo X-MAS SHOP, un mercatino che riunisce le proposte di giovani designer emergenti, perfette per chi è in cerca di un’idea regalo ricercata e originale.

Solo per due domeniche, l’8 e 15 dicembre, si svolge il mercatino che promuove i valori del commercio equo e solidale, ospitato nella Tricoterie a Saint-Gilles, centro culturale ricavato all’interno di un antico edificio industriale. Qui l’esposizione è dedicata ai produttori locali: ceramiche, ricami, creazioni tessili cucite a mano, cosmetici naturali, decorazioni di produzione artigianale ecc. Se lo shopping mette fame, irresistibili le tentazioni del palato: nella capitale mondiale della pralina, impossibile non indugiare nella cioccolata calda o nelle tipiche gaufre, da gustare con panna montata, cioccolato fuso e un bicchiere di vin brulè. Tante anche le proposte dello street food locale come le mitiche moules frites (patatine fritte con le cozze) e i croustillons (frittelle dolci).  Al calar del sole, poi, la Grand Place e le altre piazze della città si illuminano a festa con straordinari spettacoli di son et lumiere, affiancati da luccicanti alberi di Natale. Tante info cliccando qui.

Vola a… Verona

Quello di Verona è l’aeroporto da scegliere se si vuole visitare il Trentino Alto Adige, una delle regioni italiane più interessanti se si va alla ricerca di mercatini di Natale. Quello di Bressanone, ad esempio, considerato uno dei più bei mercatini di Natale delle Alpi. Le bancarelle vengono sistemate fra la cattedrale, la chiesa di San Michele e il Municipio, recentemente ristrutturato, creando una pittoresca atmosfera natalizia nella venerabile città vescovile. Sculture in legno, ceramiche fatte a mano, erbe alpine, saponi al latte di pecora, ciabatte di feltro, decorazioni tipiche tirolesi per l’albero di Natale, candele decorate con amore, palle di vetro dipinte a mano, presepi e statuine e molte altre ottime idee per i regali sono offerti negli stand che si allineano intorno al grande albero di Natale. Gli stand gastronomici propongono le prelibatezze altoatesine come zuppa d’orzo, zuppa di gulasch, patate arrosto, salsicce, carne alla griglia, canederli e Tirtln.

I dolci sono particolarmente invitanti: Lebkuchen, Strauben, biscotti, Zelten, Stollen si apprezzano meglio accompagnati da una tazza di cioccolata calda, succo di mela o vin brulè. E non mancano gli eventi e le attività, per adulti e bambini, come la possibilità di fare una passeggiata in carrozza, e ancora concerti, presepi eccetera. Il mercatino aprirà i battenti il 28 novembre e resterà allestito fino al 6 gennaio 2020. Da segnalare, fra gli eventi del periodo, Best of Soliman’s Dream, un emozionante show multimediale nella Hofburg, il Palazzo Vescovile di Bressanone. Dal 22 novembre l’elefante racconterà la sua storia e le sue più entusiasmanti avventure grazie agli artisti della luce “Spectaculaires – Allumeurs d’Images” che animeranno le facciate della Hofburg con moderne tecniche di video mapping, creando così un’atmosfera unica e magica all’interno delle mura storiche, con effetti di luce che lasciano a bocca aperta adulti e bambini. Il pachiderma a cui è dedicato lo show è stato uno degli ospiti più straordinari che abbia visitato Bressanone. L’animale esotico fu un dono del re portoghese Giovanni III al nipote Massimiliano II d’Austria.

Da Verona raggiungiamo comodamente anche la cittadina termale di Levico. Anche qui il periodo dell’Avvento porta le atmosfere natalizie, con il suggestivo mercatino nel parco incantato, tra alberi secolari, e la mostra dei presepi El Presepe vizin a cà, una tradizionale mostra di presepi allestiti negli angoli più intimi di questa località. E poi il Simposio di Scultura “EcontrArte”, con scultori che lavoreranno dal vivo tronchi in legno per comporre nuovi personaggi del maestoso presepe a grandezza naturale che si trova in Piazza della Chiesa, le attività per i bambini che ogni sabato, dal 23 novembre al 24 dicembre troveranno la Casetta di Pan di Zenzero tutta da decorare con le caramelle, glassa, cioccolatini colorati. Babbo Natale, la casetta degli elfi, le bancarelle con i giocattoli tradizionali del Trentino. Il tutto fra le suggestive luci del grandissimo parco storico di Levico, il parco recintato più grande del Trentino, al cui interno segnaliamo anche l’elegante Grand hotel Imperial, storica residenza degli Asburgo.

L’albergo è al centro degli eventi, con la sfilata principesca che ricorda l’antico splendore: l’intera corte asburgica apre le danze e, con una coloratissima e solenne sfilata in preziosi costumi storici, dà il via al Mercatino di Natale Asburgico. I golosi non potranno lasciarsi scappare l’occasione di partecipare, durante il periodo natalizio alle feste gastronomiche all’insegna di polenta, formaggi di malga e miele.

Vola a… Memmingen

Da questo aeroporto si raggiungono comodamente tante località bavaresi. Qui vogliamo parlarvi di Augsburg, dove, tra il 25 novembre e il 24 dicembre viene allestito il Christkindlesmarkt, uno dei mercatini di Natale più suggestivi e visitati in Germania e in Europa, e anche uno dei più antichi: le sue origini risalgono al Quattrocento. Tra la piazza del municipio, la piazza di Martin-Luther, lungo la strada Philippine-Welser e davanti alla chiesa St. Moritz si affiancano una dopo l’altra decine e decine di bancarelle che, insieme agli addobbi e alla illuminazione, creano tutte insieme un’atmosfera da fiaba. Non mancano gli eventi, come ad esempio l’esecuzione degli Angeli Musicanti (Engelesspiel), un evento unico con 23 angeli che compaiono alle finestre del municipio e lo trasformano in un enorme calendario dell’Avvento. Una serata particolare è quella del 23 dicembre, quando gli angeli compaiono alle 19, per poi scendere giù per le scale fino ad arrivare al portone del municipio.

Seguendo le vie illuminate, avrete l’imbarazzo della scelta tra gli articoli natalizi offerti in esposizione e in vendita da ogni singola bancarella. Date un’occhiata al presepe svevo, con le belle statue in legno finemente scolpite e portate i bambini all’ufficio postale celeste sotto l’albero di Natale, dove potranno imbucare la loro letterina affrancata con un timbro postale del paesino austriaco di Christkindl (Gesù Bambino).

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO