Appunti
In viaggio con i bambini

In viaggio con i bambini

“Quando arriviamo?” La domanda è praticamente inevitabile: chiunque abbia provato a viaggiare con dei bambini lo sa. Costretti all’immobilità su un’auto, un pullman o un aereo, i piccoli si annoiano in fretta e non vedono l’ora che lo spostamento, vissuto come una tortura, finisca.

Oggi allora vogliamo darvi qualche consiglio per intrattenere i vostri piccoli compagni di viaggio. È vero, infatti, che il tragitto della nostra navetta dall’aeroporto al centro è piuttosto breve (circa 50 minuti fra Punta Raisi e il capolinea presso la Stazione Centrale), ma è possibile che il vostro bambino sia già piuttosto stanco per aver viaggiato in aereo!

Un gioco che va sempre bene, per i più piccoli come per i bambini più grandicelli, è “chi vede prima” dove potrete inventare di volta in volta cosa vedere: auto di un determinato colore, ad esempio (magari stabilite che bisogna “collezionarne” dieci, per avere un piccolo premio) ma anche motociclette, cani al guinzaglio, monopattini. Un’altra buona idea è preparare una borsa “di sorprese” con un quaderno e matite colorate, libri illustrati, piccoli giochi, pupazzetti, ecc. In edicola potrete trovare molte idee: carini gli album con gli adesivi che si possono attaccare e staccare, per creare storie sempre diverse. Non mancano poi i giochi magnetici che si possono portare facilmente in viaggio, ad esempio la Battaglia Navale o la Dama, per i bimbi un po’ più grandi. Sempre ai bambini più grandi, dai 7 – 8 anni, potete chiedere di fare i reporter: muniteli di quaderno e di una piccola macchina fotografica usa e getta e chiedete loro di raccogliere il materiale che potrete usare, al ritorno, per documentare il viaggio e avere un ricordo assolutamente unico della vostra esperienza (e trasformare gli spostamenti in pullman in un momento da condividere!)

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO