Appunti
Estate ad alta quota con il Mùfara Fest

Estate ad alta quota con il Mùfara Fest

Non solo mare ma anche tante, splendide montagne: la Sicilia è un’isola sorprendente, dove basta fare pochi chilometri verso l’interno (magari a bordo di uno dei nostri pullmini a noleggio) per sfiorare i 2000 metri d’altitudine. Ecco perché ha senso organizzare un festival d’alta quota, e ci hanno pensato sulle Madonie: inizia il 21 luglio il Mùfara Fest (da un’idea di Carlo Ramo, che ne cura la direzione generale, e di un musicista come Dario Sulis, che firma la direzione artistica) un ricco cartellone che mette insieme cultura e natura. Un modo per riscoprire le Madonie e prendere contatto con un ambiente pressoché intatto, quello del monte Mùfara, lontano dalle luci della città e dall’inquinamento della metropoli. Per ogni appuntamento in programma si sale con la seggiovia biposto gestita dalla Piano Battaglia srl che ha promosso l’intero cartellone (passaggio A/R incluso nel biglietto): otto minuti, eccoci a quasi duemila metri e si respira a pieni polmoni.

L’appuntamento inaugurale la prossima domenica alle 15,30 nell’anfiteatro naturale “Massimo Accascina con le Quattro Stagioni di Vivaldi affidate al sestetto d’archi dell’Ensemble Aristarco”, musicisti che attraverso le note rappresentano le sfere celesti nelle teorie di Aristarco di Samo, matematico, fisico e astronomo greco considerato uno dei precursori di Copernico per una visione eliocentrica dell’universo (info e biglietti: 331 8173681 o cliccando QUI). Il “Mùfara Fest” continuerà fino al  3 novembre, oltre 30 appuntamenti con la musica jazz, il teatro, le letture, e ancora degustazioni (come quella delle acque autoctone, il 13 agosto), lezioni di yoga, escursioni, osservazione delle stelle e altro ancora. Si chiude con il botto, con una quattro-giorni, un “great weekend” colmo di eventi, tra il 31 ottobre e il 3 novembre.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO