Appunti
Il Festival di Morgana nel weekend di Palermo

Il Festival di Morgana nel weekend di Palermo

L’Opera dei Pupi, inserita nel 2001 nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dell’UNESCO, è la “base” dalla quale, nell’arco di oltre 40 anni, si è sviluppato il bel Festival di Morgana, la rassegna del teatro di figura da sempre organizzata dal Museo delle Marionette Antonio Pasqualino. Proprio il museo sarà sede degli spettacoli proposti dal 7 all’11 novembre, insieme a sette luoghi-simbolo della presenza del teatro dei pupi in città: la Chiesa S.S. Euno e Giuliano, Palazzo Alliata di Villafranca, Palazzo Riso, Palazzo delle Aquile, Palazzo Butera, il Teatro Carlo Magno, il Teatro Ditirammu.

«Quella del teatro dei pupi – dice il direttore, Rosario Perricone – è un’arte che continua a parlare con forza alla realtà contemporanea. Quest’anno il programma abbraccia tradizione e innovazione, con un’offerta di eventi, tutti a ingresso gratuito, che coinvolgono sette compagnie provenienti da tutta la Sicilia e quattro compagnie internazionali di teatro d’immagine contemporaneo da Francia, Spagna e Irlanda. Ci sarà spazio anche per i linguaggi virtuali e del multimediali, con mostre e proiezioni». Ecco allora che l’8 novembre, alle 17, a Palazzo Sant’Elia verrà inaugurata la mostra “Pupi Videodrome” che integra cinque progetti artistici di innovazione tecnologica con il coinvolgimento di grandi artisti e giovani talenti allestita da Enzo Venezia. Una mostra che combina manufatti artigianali realizzati secondo le tradizionali tecniche costruttive dei maestri artigiani – pupi, cartelloni pubblicitari, fondali – e opere artistiche di nuova concezione che rielaborano i codici e il linguaggio espressivo dell’opera dei pupi in chiave contemporanea e tecnologicamente avanzata. Un percorso espositivo sensoriale, in cui la multimedialità è lo strumento di full immersion per coinvolgere i visitatori in una esperienza piena di suoni ed accadimenti, in una messa in scena suggestiva di cui è protagonista attivo.

Tanti gli spettacoli in calendario, fra cui L’incanto di Dama Rovenza dell’Associazione culturale Franco Cuticchio Figlio d’Arte (il 7 novembre a Palazzo delle Aquile, ore 18) e, in prima nazionale, sempre giovedì, El retrete de Dorian Gray della compagnia spagnola Cabarete (Museo delle marionette Antonio Pasqualino, alle 21). Da segnalare anche Petits Malins, un ciclo di proiezioni di film di animazione, in collaborazione con l’Institut Français di Palermo, alle 17 di mercoledì 7, giovedì 8, venerdì 9 e domenica 11, al Museo delle marionette.

Per informazioni si può consultare il sito www.museodellemarionette.it.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO