Appunti
Scoprire la Sicilia con le Vie dei Tesori

Scoprire la Sicilia con le Vie dei Tesori

Lo scorso anno il festival “Le Vie dei Tesori” ha portato a Palermo oltre 300 mila visitatori ed è evidente dunque che il capoluogo ormai stia stretto a questa magnifica iniziativa di riscoperta e valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Ecco perché nel 2018 il festival si allarga, addirittura “tentando” il continente, visto che alcuni luoghi bellissimi saranno aperti a fine ottobre a Milano, Mantova, Chioggia e in Valtellina.

In Sicilia questa edizione delle Vie dei Tesori ingloberà Catania la ricca, scolpita nella lava (tre weekend a fine ottobre); l’elegante e fattiva Ragusa amata dalle fiction, Modica e Scicli, patrie del Barocco, Trapani con le sue saline candide, e la rocca Ericina, tutte visitabili durante tre weekend settembrini (dal 14 al 30) per poi avvicinarsi a Palermo dove si svolgerà dal 5 ottobre al 4 novembre (e noi ci torneremo più avanti). Il nostro suggerimento dunque, specie considerando che spesso i monumenti visitabili si trovano in aree a traffico limitato o addirittura pedonali, è quello di prendere a noleggio un pulmino con autista, per potersi avvicinare il più possibile ai luoghi di interesse senza lo stress della ricerca del parcheggio (e anche perché, viaggiando tutti insieme con gli amici o i parenti, si possono condividere più facilmente le esperienze).

Qualche esempio di quello che si può visitare? La Torre di Ligny, a Trapani, una torre costiera seicentesca che a suo tempo serviva per difendere la città dalle incursioni barbaresche; il Palazzo Bonelli Patanè, a Scicli, splendido esempio dell’eleganza delle abitazioni dell’alta borghesia siciliana nell’Ottocento; il complesso di Santo Spirito ad Agrigento, con la magnifica chiesa decorata di stucchi secenteschi e l’antico convento, rinomato per la produzione di dolci conventuali.

Per visitare i siti occorre munirsi di biglietto, acquistabile anche in carnet da 10 o 4. Tutte le info e l’elenco completo dei monumenti sul sito della manifestazione.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+