Appunti
Un fine settimana di eventi a Palermo

Un fine settimana di eventi a Palermo

Musica classica, ambiente, opera dei pupi: i temi degli eventi previsti nel prossimo fine settimana a Palermo non potrebbero essere più vari. Cominciamo proprio dall’opera dei pupi, protagonista dal 16 al 18 con Mimmo Cuticchio e la sua Macchina dei Sogni, il festival del teatro di figura creato 33 anni fa e che quest’anno si svolge nel ricordo dell’etnografo palermitano Giuseppe Pitrè, nel centenario della morte. Narratori, artisti, attori, burattinai, favolisti invaderanno la piazza Sant’Oliva, dove ancora si trova la sua casa, e proporranno spettacoli e performance. La “Macchina dei sogni” racchiude inoltre mostre, scenografie, particolarissime illuminazioni – le Luminarie dei sogni, opera di sei giovani artisti (Martina Brancato, Alessia D’Amico, I mangiatori di patate, Grazia Inserillo, Gabriele Genova, Mattia Pirandello) che saranno collocate sul prospetto della casa in cui visse e morì Giuseppe Pitrè. Né possono mancare quei mestieri che l’etnografo documentò con passione meticolosa. Ospitati nelle famose “cabine” che dallo scorso secolo accolgono i bagnanti sulla spiaggia di Mondello (anch’esse parte della memoria collettiva, concesse dalla Mondello Italo Belga) rinascono i mestieri artigianali che pochi affezionati tengono in vita: si potranno ammirare icone bizantine e strumenti musicali, lavori in ferro e statuine dei presepi, arazzi, giocattoli e molto altro.

Negli stessi giorni, negli spazi dei Cantieri Culturali alla Zisa torna la Festambiente Mediterraneo (www.festambientemediterraneo.it), l’ecofestival internazionale organizzato da Legambiente. Il tema è la riscoperta del nostro mare, attraverso tre giornate di riflessione e dibattito ma senza trascurare lo svago: il fitto programma prevede concerti e rappresentazioni teatrali, presentazioni di libri e proiezione di film, degustazioni di prodotti tipici e laboratori per bambini. Il tutto nel segno della sostenibilità ambientale.

Per finire la musica classica: venerdì andrà in scena la Butterfly di Puccini e, in occasione della prima, sarà allestita in piazza, davanti al Teatro Massimo, una platea da mille posti con un maxischermo sul quale seguire l’opera (regia di Nicola Berloffa, sul podio dell’orchestra Jader Bignamini, nel ruolo di Cio-Cio San, il grande soprano cinese Hui He), preceduta dalla Seconda Sinfonia di Mahler. L’indomani in piazza ci sarà “Figaro! Opera camion” di Fabio Cherstich, una riduzione del celebre “Barbiere di Siviglia” allestita su un camion, un’idea nuova e originale per portare l’opera in giro per i quartieri della città. Domenica infine tornerà il maxischermo: questa volta sarnno proiettati spezzoni degli spettacoli allestiti in teatro lo scorso anno come il balletto Bolero, la Cavalleria Rusticana e il concerto di musiche dei Beatles All you need is love. I biglietti per tutti e tre i giorni costano 1 euro.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO