Appunti
In treno e in pullman alla scoperta del vino

In treno e in pullman alla scoperta del vino

Viaggiare in maniera più sostenibile, scegliendo, ad esempio, mezzi collettivi come il pullman, è sempre più un’abitudine diffusa. Limitare il traffico privato, inoltre, è un’esigenza sempre più pressante, nell’ottica di un maggiore rispetto per l’ambiente e per la salute.

Così nascono e si moltiplicano le occasioni per viaggi di gruppo, con spunti sempre più accattivanti. È il caso del Treno dei Vini dell’Etna, un’iniziativa della Ferrovia Circumetnea: a bordo prima di un’automotrice a scartamento ridotto e poi di un Wine Bus ci si inoltra lungo le Strade del Vino dell’Etna, per andare alla scoperta delle più belle cantine del vulcano fra antiche colate laviche, boschi e vigne.

Il treno, in attività da 120 anni, conduce i viaggiatori su per le pendici del vulcano, offrendo ai loro occhi splendidi panorami, addentrandosi nel fertile territorio che segna il confine fra il Parco dell’Etna e quello fluviale dell’Alcantara. A Randazzo si scende dal treno per salire sul wine bus che offre ai passeggeri la formula hop on – hop off: a ogni fermata si può scendere o salire liberamente (il Wine Bus passa ogni due ore da tutte le fermate) e così visitare le cantine, fermandosi tranquillamente per la degustazione. Alcune cantine offrono anche il servizio ristorazione, a meno che non si voglia optare per uno dei ristoranti presenti nei borghi attraversati dal bus. Collegandosi al sito circumetnea.it si può scaricare una brochure in cui vengono dettagliatamente illustrati tutti i dettagli: i borghi con le relative attrattive, le cantine che è possibile visitare, date, orari e costi. C’è anche un codice QR, inquadrando il quale si può scaricare sul proprio smartphone la app della Strada del Vino dell’Etna: per essere assolutamente certi di non perdersi niente!

Itinerario del Treno dei Vini dell’Etna

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO