Appunti
Palermo, 3 appuntamenti per la prima settimana di settembre

Palermo, 3 appuntamenti per la prima settimana di settembre

Che siate turisti, giunti a Palermo per ammirare monumenti e passeggiare nel centro storico, o che stiate viaggiando per lavoro nel bel capoluogo siciliano, sicuramente avrete del tempo libero di sera. Specie in questi giorni ancora caldi, uscire di sera è un vero piacere e Palermo offre qualcosa di interessante per tutti. Ecco allora tre appuntamenti per le vostre prossime serate in città, fermo restando che c’è anche tanto altro! (e che si può anche semplicemente andare per locali: a Palermo ce ne sono davvero molti, per tutte le tasche e tutti i gusti).

Cominciamo con un appuntamento molto importante per tutti i palermitani: l’acchianata (salita) al Santuario di Santa Rosalia. Si svolge nella notte fra il 3 e il 4 settembre ed è una di quelle occasioni in cui la devozione e il folclore si incontrano.
I protagonisti sono i devoti della Santa che, per sciogliere un voto o per chiedere una grazia, risalgono le pendici della montagna alla volta del santuario. Utilizzano la “scala vecchia”, una strada lastricata di pietra realizzata nel Settecento proprio per facilitare l’accesso dei pellegrini alla vetta dove si trova la grotta in cui, secondo la tradizione, visse Santa Rosalia.

Il percorso lungo la “scala vecchia” e i sentieri è lungo circa 4 km, ci vogliono circa due ore. Lungo la strada ci sono sempre molte bancarelle che offrono ristoro ai devoti: scaccio (frutta secca assortita) granita, pane e panelle, “gelato di campagna” e sfincione.

Palermo Food FestL’acchianata parte da quello che un tempo si chiamava Piano di Monte Pellegrino e oggi è piazza Generale Cascino, a pochi passi da uno degli ingressi della vecchia Fiera del Mediterraneo, un grande spazio espositivo che per anni ha ospitato, fra altre cose, una frequentata Campionaria. Dopo un periodo di chiusura, la Fiera sta pian piano ritornando alla vita con una serie di iniziative: fra esse il primo Palermo Food Festival, una manifestazione enogastronomica internazionale alla quale sono stati invitati a partecipare 30 paesi. Si comincia sabato e si andrà avanti fino al 13 con chef provenienti oltre che dall’Italia anche da Brasile, Bulgaria, Croazia, Francia, Inghilterra, Iran, Israele, Lussemburgo, Perù, Polonia, Romania, Serbia, Singapore, Slovacchia e Svizzera. Ciascuno di loro presenterà al pubblico i cibi tipici della propria terra, creando così un percorso culinario attraverso le tradizioni più autentiche di paesi anche molto diversi fra loro.
Ci saranno anche pasticceri, gelatai, pizzaioli, barman e molti altri ancora, e tutti parteciperanno alla creazione di un evento ricco di divertimento, con dimostrazioni di pizza acrobatica e intaglio di frutta, la preparazione di una cassata gigante, laboratori di cake design ecc. A “condire” il tutto musica e ballo, cabaret e workshop (ingresso alla Fiera 3 €, compresa una consumazione analcolica).

Palermo Classica 2015

Cambiamo totalmente genere per segnalare, sabato 5, l’esibizione nel chiostro della Galleria di Arte Moderna, di due eccellenti pianisti: Primavera Shima e Keith Emerson. Due talenti che, nell’ambito della rassegna Palermo Classica, daranno vita insieme a uno spettacolo musicale di grande fascino, il “Gershwin and Emerson Concert”: Primavera Shima eseguirà la celebre “Rhapsody in blue per Pianoforte e Orchestra” di Gershwin, mentre Keith Emerson si esibirà nel suo “Concerto per Pianoforte e Orchestra n.1” e nel famosissimo e attesissimo “Honky Tonk Train Blues”. L’appuntamento è per le 21:30, il biglietto costa 15 – 26 euro.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO