Appunti
Gli eventi di agosto in Sicilia

Gli eventi di agosto in Sicilia

Sempre denso di eventi l’agosto siciliano, fra feste patronali, spettacoli musicali, teatro sotto le stelle, rievocazioni storiche e altro ancora. Non mancano, insomma, gli spunti per arricchire le proprie vacanze siciliane di intrattenimento dei generi più diversi.

Chi ama la storia, ad esempio, può scegliere di visitare Piazza Armerina: dal 12 al 14 agosto qui si svolge il Palio dei Normanni che, nel 2015 è all’edizione numero 60. Lo spettacolo, che prevede la sfilata di figuranti in costume medievale e gare equestri fra i quattro quartieri storici di Piazza, rievoca l’ingresso nella città del Gran Conte Ruggero e la liberazione dalla dominazione saracena. Subito dopo, il 15 agosto, si celebra la Madonna delle Vittorie, patrona di Piazza Armerina. Per l’occasione viene condotta in processione, all’interno di un tempietto d’argento, una icona bizantina raffigurante la Madonna. La sacra immagine venne donata da Papa Alessandro II al conte normanno Ruggero all’indomani della battaglia di Cerami (1063), una di quelle che si combatterono fra arabi e normanni durante la campagna di conquista di questi ultimi. Nascosta al di sotto di un altare nella chiesetta campestre di Santa Maria, fu ritrovata nel 1348, l’anno della grande peste che anche a Piazza Armerina mieteva centinaia di vittime. Secondo la tradizione, però, quando l’icona fu portata in città, la peste si fermò e la Madonna delle Vittorie fu dunque proclamata patrona.

Rimanendo in tema di feste religiose, da segnalare anche la grande celebrazione in onore della Madonna Assunta che si svolge a Messina. Pure qui la processione religiosa del 15 – quando viene condotto per le vie della città un alto carro che raffigura l’Ascensione – è preceduta da un momento di rievocazione fra storia e folclore. Per quattro giorni, infatti, vengono portate in processione due enormi statue equestri raffiguranti Mata e Grifone, i mitici fondatori di Messina.
Un corteo in costume accompagna i due personaggi.

Il più classico folclore siciliano è di scena a Petralia il 16 agosto: in quella data, infatti, si può assistere al Ballo Pantomima della Cordella: dodici coppie di ballerini, una per ogni mese dell’anno, danzando intrecciano e poi sfilano cordelle multicolore legate a una pertica su cui sono legate delle spighe. Vengono eseguite quattro “figure”, una per ogni stagione. La danza non è altro che il ringraziamento per il raccolto, un rituale che si ripete immutato da secoli. Durante la giornata, inoltre, numerosi personaggi in caratteristici abiti rurali rievocano l’Antico Corteo Nuziale.

Per passare alla musica, pur mantenendo una “ispirazione” folcloristica, segnaliamo che il 29 agosto a Scicli ci sarà il Taranta Sicily Fest. Anche questa quinta edizione si svolgerà nella cava di San Bartolomeo. Accanto a un gruppo salentino si esibiranno le cantautrici siciliane “Malmaritate”, prodotte da Narciso Records, una casa di produzione voluta da Carmen Consoli e dedicata alla promozione di artisti le cui sonorità e liriche si rifanno alla tradizione siciliana. Info su www.tarantasicilyfest.it

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO