Il pullman racconta…

Il pullman racconta...

Quando, come me, si sta in strada tutto il giorno, si sviluppano buone doti di osservazione. Devo sempre tenere gli occhi bene aperti per fare attenzione al traffico – noi di Prestia & Comandé abbiamo fatto un punto d’onore nel portare sempre i nostri ospiti a destinazione in tutta sicurezza! – e ho imparato a fare attenzione a tanti dettagli lungo il mio tragitto.

Leggi tutto

Il pullman racconta...

Tutti gli anni la stessa storia: passata la festa di Ognissanti – o Halloween, come ormai tutti la chiamiamo – si comincia a parlare di Natale. Il primo segno è dato dalle vetrine dei negozi che quasi da un giorno all’altro indossano la loro “veste natalizia” colmandosi di stelle luccicanti, babbinatale rubizzi, alberelli addobbati eccetera. Presto le decorazioni tracimano anche in strada: si accendono lampadine colorate sulle insegne, i marciapiedi si infuocano di stelle di Natale.

Leggi tutto

Il pullman racconta...

Ci avete mai pensato? Un bus è un sistema complesso, una macchina che deve essere allo stesso tempo sicura, confortevole e all’avanguardia. I produttori lo sanno bene e così tutti quelli che si occupano di trasporto pubblico e di turismo. Tutte persone che, all’inizio di ottobre, si sono dati appuntamento all’IBE, International Bus Expo, l’unico marketplace del settore autobus in Italia, organizzato da TTG Italia del Gruppo Rimini Fiera.

Leggi tutto

Il pullman racconta...

In principio si andava a piedi, il mezzo di trasporto più ovvio e immediatamente utilizzabile. Anche gratuito, se non si vogliono contare le spese indispensabili a nutrirsi e mantenere efficiente la marcia. Poi qualcuno inventò la ruota, il carretto, si cominciò ad andare a cavallo, in treno, in automobile. D’accordo, ho saltato i secoli (i millenni!) un po’ in fretta, ma non sono qui a raccontarvi la storia dei trasporti del genere umano, ovviamente. Anche perché ci dovrei mettere dentro tante di quelle informazioni che rischierei di imbarcarmi in un trattato di migliaia di pagine! Be’, insomma, sto divagando, andiamo avanti.

Leggi tutto

Il pullman racconta...

La prima volta che ho visto il bus rosso del City Sighseeing sono rimasto di stucco. Non solo perché non avevo mai visto un bus a due piani ma anche perché il secondo piano era scoperto! Una roba fantastica, perfetta per godersi il vento sulla schiena. Devo ammettere che sono stato un po’ invidioso dei colleghi: intanto per la frescura del viaggiare scoperti e poi perché, diciamocelo, fanno giri bellissimi.

Leggi tutto

Il pullman racconta...

Mi capita spesso di trasportare musicisti. Si riconoscono subito per via degli strumenti, ovviamente, ma anche perché, secondo me, hanno un portamento particolare. Come se dentro di loro ci fosse sempre una musica, inudibile per gli altri, che li accompagna, rendendo i loro movimenti morbidi e ritmati.

Leggi tutto

Il pullman racconta...

Chi ha almeno quarant’anni se la ricorda bene: la vecchia aerostazione di Punta Raisi, inaugurata nel 1960, era poco più di un capannone con due piste a fianco, dominate dalla torretta per il controllo del traffico dalla quale gli operatori, nei momenti di calma, potevano lasciar sperdere lo sguardo sul mare.

Leggi tutto

Il pullman racconta...

Il lavoro dei bus non è facile: dobbiamo essere sempre puntuali, puliti, efficienti, silenziosi… e anche simpatici, perché no, anche se magari è una giornata storta, come capita a tutti.
Però è un lavoro colmo di soddisfazioni! Come quella volta che un collega si trovò a trasportare la squadra del Palermo fresca di promozione in serie A. I giocatori, come tutti i ragazzi, erano felici come altrettante pasque, cantavano e saltellavano dandosi grandi pacche sulle spalle. Era un piacere vederli e sentirli, il mio collega mi ha detto che andrà sempre a prenderli lui, d’ora in poi, per godersi il piacere di ascoltare quel cicaleccio gioioso.

Leggi tutto

Facebook

Google+

Newsletter

RESTA AGGIORNATO