Azienda
Un’autista d’eccezione!

Un’autista d’eccezione!

Secondo autorevoli ricerche, le donne guidano mediamente meglio degli uomini, sono più prudenti e rilassate. Non siete convinti? Be’, pensate che le assicurazioni tengono conto di queste valutazioni quando devono elaborare le proprie polizze RCA, stabilendo premi più bassi per le donne.

Vi serve ancora una prova? Allora prendete un pullman Prestia e Comandè per l’aeroporto di Palermo quando alla guida c’è Rosa Armanno. “Dopo tanti anni, mi capita ancora che i passeggeri, salendo a bordo, si stupiscano nel vedere una donna alla guida – sorride lei. – Quando arriviamo tranquillamente a destinazione, poi, mi fanno i complimenti per la guida, come se non si aspettassero che potessi manovrare adeguatamente questo bestione!”.

rosa_armanno_autista_prestiaecomande_01In Prestia e Comandé da cinque anni, Rosa ha iniziato a fare l’autista di pullman quasi per caso. “Sono cresciuta insieme a cinque fratelli – spiega – e fin da piccola sono stata abituata a seguirli nei loro giochi e passatempi. Eravamo tutti tifosi di Formula 1! Crescendo, è stato normale che prendessi una patente per la guida di pullman. Due dei miei fratelli sono autisti e a casa si pensò che avere una patente del genere potesse favorirmi in eventuali concorsi. Non l’ho usata subito, tuttavia. Ero giovane – 23 anni – e non sapevo bene cosa mi sarebbe piaciuto fare da grande. Così per un po’ ho fatto lavoretti saltuari, ho iniziato a studiare all’università. A un certo punto ho meditato di andare via da Palermo… ma per fortuna sono rimasta! Nel 2001, una mia amica che fa la guida turistica mi suggerì di propormi come autista presso l’azienda di pullman con cui collaborava per i giri di Sicilia”. Detto fatto, Rosa spedisce il curriculum, si presenta al colloquio… e si ritrova alla guida del suo primo pulmino. “All’inizio mezzi più piccoli, poi via via che aumentava la mia esperienza mi hanno affidato anche pullman più grandi.”

Nel 2010 l’ingresso in Prestia e Comandè. “Sono stata fortunata. Ho incontrato imprenditori moderni, pronti a scommettere su di me e sulle mie capacità. Non gli importava che fossi una donna, ma solo che fossi brava nel mio lavoro. Un lavoro che mi piace tantissimo, perché adoro guidare – e certamente non mi sento meno donna per questo – e anche il contatto con il pubblico. Sperando che via via i pregiudizi spariscano… io cerco di dare il mio contributo!”

Condividi

Related Posts

3 commenti

  1. Jacqueline Alio

    6 marzo 2015 at 19:10

    Rosa è un autista davvero in gamba! È vero: io ho creduto in lei 15 anni fà quando l’ho presentata ad una ditta con la quale collaboravo come guida turistica. Già allora credevo che la Sicilia fosse pronta per una presenza femminile in ogni campo di lavoro. Non mi sono sbagliata.

    Reply

  2. grazia

    7 ottobre 2015 at 21:35

    Ho la fortuna di conoscere Rosa. L’ho frequentata in privato e son salita sul “suo” 12 metri con lei alla guida. E’ davvero una grande donna, una autentica forza della natura che fa cose che non tutti gli uomini sono in grado di fare senza rimetterci in dolcezza e femminilità.

    Reply

  3. Maurizio

    23 luglio 2016 at 22:48

    È vero. Viaggiando tanto, utilizzo spesso il servizio di Prestia e Comandè e quasi sempre anche negli orari dopo le ore 21,30. Anche in questa fascia ho visto alla guida Rosa e posso confermare che guida in modo professionale e con molta responsabilità. Questo mi rassicura tanto. Infine, dopo una giornata di lavoro in un’altra città e dopo un viaggio comunque stancante, fa piacere essere accolto con quel sorriso che Rosa dispensa a tutti i passeggeri.
    Sulla questione uomo/donna alla guida non mi sono mai posto il problema che è assolutamente irrivelante in ogni campo.
    Complimenti a Prestia e Comandè che guarda le capacità e non il genere delle persone.

    Reply

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Facebook

Google+