Notizie
71 rotte da prendere… al volo

71 rotte da prendere… al volo

Immobilismo: ecco una cosa di cui non possiamo assolutamente accusare la GESAP, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Palermo.

Negli ultimi anni, oltre a occuparsi del rinnovamento dell’aerostazione (che per la verità sta prendendo davvero molto tempo), la GESAP ha stretto accordi con diverse compagnie, garantendo in questo modo collegamenti nazionali e internazionali sempre più numerosi e frequenti. La piazza di Palermo, del resto, è assai interessante per gli operatori. Lo dimostra, ad esempio, la decisione di Meridiana di allungare la stagione dei voli diretti da Palermo a New York: nel 2015 le due città saranno collegate fin dal prossimo aprile con un volo settimanale (due durante l’alta stagione). E New York non è l’unica destinazione intercontinentale: in estate, infatti, sarà possibile decollare dall’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo anche alla volta di Seoul.

Tante poi le destinazioni di medio raggio come Tel Aviv, ad esempio, ma anche Goteborg, Berlino e Tunisi. In totale le rotte che saranno operative in estate sono 71, diverse delle quali in Europa, da Atene a Tolosa passando per Amsterdam e Zurigo. I voli nazionali, dal canto loro, sono sedici.

Le nuove tratte, insieme ai dati positivi sul traffico nel 2014, come l’aumento del 7% dei posti disponibili, sono state presentate dal presidente della GESAP Fabio Giambrone nei giorni scorsi. Nella stessa occasione, Giambrone ha illustrato i progressi nei lavori di ammodernamento dell’aeroporto. A fine marzo sarà pronta la palazzina degli uffici e saranno attivati l’Info Desk e il Welcome Desk per i passeggeri in arrivo. Nello stesso periodo sarà ultimata la nuova area ristorazione, mentre bisognerà attendere giugno per vedere la nuova pavimentazione del secondo livello terminal e luglio per la nuova hall arrivi. Per la fine del 2015 è previsto l’ampliamento dell’area partenze e quella dei varchi di sicurezza.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Facebook

Google+