Il pullman racconta...
Palermo si prepara al Natale

Palermo si prepara al Natale

Tutti gli anni la stessa storia: passata la festa di Ognissanti – o Halloween, come ormai tutti la chiamiamo – si comincia a parlare di Natale. Il primo segno è dato dalle vetrine dei negozi che quasi da un giorno all’altro indossano la loro “veste natalizia” colmandosi di stelle luccicanti, babbinatale rubizzi, alberelli addobbati eccetera. Presto le decorazioni tracimano anche in strada: si accendono lampadine colorate sulle insegne, i marciapiedi si infuocano di stelle di Natale.

Alcune decorazioni luminose sono proprio belle (credete a me che ne vedo tante, durante le mie corse attraverso la città, ad esempio quando percorro la tratta stazione – aeroporto di Palermo) altre invece, purtroppo, sono proprio brutte. Io, per dire, trovo detestabili gli alberi di plastica ricoperti di lucine. Però, tutte insieme, le luminarie fanno un bell’effetto, danno alla città un tocco festoso.

Natale 2013 – © Fondazione Teatro Massimo

Natale 2013 – © Fondazione Teatro Massimo

Spesso penso che sarebbe bello se restassero montate anche a gennaio, quando anche a Palermo c’è più buio del solito. Un po’ di inverno arriva pure qui, anche se raramente si va sotto i 10 gradi! E le luci, ad esempio quelle che anno dopo anno vengono sistemate sugli alberi, danno un tocco di allegria e, perché no, di eleganza, niente affatto male. Quando si accendono i platani di via Libertà, ad esempio, è come se in città tornasse l’atmosfera della Belle Epoque, e quando ci passo sotto mi cambia l’umore. Perfino il traffico mi dà meno fastidio e anche i miei passeggeri ci fanno meno caso… specie perché stanno tutto il tempo col naso in su ad ammirare lo splendido effetto che fanno decine e decine di lucine dorate fra i rami.

Stelle di Natale al Teatro Massimo – © Fondazione Teatro Massimo

Stelle di Natale – © Fondazione Teatro Massimo

E che dire del Teatro Massimo? È già bello di suo, così imponente ed elegante, ma con le colonne ricoperte di luci scintillanti sembra un castello delle fiabe!

Natale è sempre Natale, che ci vogliamo fare. Pure i pullman si lasciano contagiare dall’atmosfera! E non scappa proprio nessuno! Voi non l’avete un amico che dice: a me non importa ma, sai, lo faccio per i bambini? Sarà, ma questi amici si scoprono energie davvero insospettate, e passano dicembre tra piste di pattinaggio, mercatini, laboratori creativi, spettacoli teatrali, pomeriggi al cinema e quant’altro s’organizza per i più piccini. L’altro giorno, sul pullman, ho ascoltato la conversazione di una ragazza che si stava mettendo d’accordo telefonicamente con la sorella: adesso che era arrivata a Palermo si offriva di fare da baby sitter ai nipotini. Scommetto che lei è una di quelli che i bambini se li fanno “prestare”, offrendosi volontari per accudire figli di amici e parenti pur di avere la scusa per andare a vedere l’ultimo cartone animato.

Ma alla fine meglio così. L’importante è trovare il modo e il piacere per stare tutti insieme: a questo serve il Natale, no?

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Facebook

Google+