Senza categoria
Palermo Capitale della Cultura

Palermo Capitale della Cultura

Il progetto che ha portato Palermo a ottenere l’ambito riconoscimento di Capitale Italiana della Cultura per il 2018 non è un semplice “contenitore” di eventi ma un progetto che si caratterizza per il suo grande respiro umanitario, lo slancio all’inclusione, alla formazione permanente, alla creazione di capacità e di cittadinanza, senza trascurare la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni artistiche contemporanee. La sua forza sta nell’essere riuscita a mettere in rete le istituzioni culturali della città, l’associazionismo e i suoi festival;  nell’essersi allargata non solo alla Città Metropolitana ma a tutta la regione, moltiplicando il valore aggiunto della Biennale Manifesta12 che aprirà a giugno e fino a novembre proietterà la città nel mondo dell’arte internazionale. La grande Biennale, peraltro, sarà l’occasione per aprire al pubblico il grandioso Palazzo Butera, restaurato dai coniugi Valsecchi, autentici mecenati dei nostri tempi che porteranno a Palermo una parte della loro sterminata collezione d’arte. Il 2018, insomma, si dipanerà fra arte, musica, teatro, grandi eventi, appuntamenti, convegni, sport (il dettaglio degli eventi sul sito palermocapitalecultura.it).

I progetti sono tantissimi a cominciare dalle mostre di livello internazionale fra cui quelle dedicate alle immagini di Spencer Tunick (nella Galleria ZAC dal 14 aprile al 2 giugno) e di Robert Capa (Albergo dei Poveri dal 14 aprile al 2 settembre), e la mostra-evento su Antonello da Messina, in ottobre. Ci saranno il festival MigrArti del MIBACT (8-11 marzo) e la Festa Europea della Musica che porterà a Palermo mille giovani musicisti da tutta Europa in giugno. Nel corso dell’anno prenderanno vita anche interventi strutturali, come l’apertura di due nuovi “parchi”: Al Medina Al Aziz che ruota attorno all’antico Castello della Zisa, patrimonio UNESCO con altri otto monumenti del sito seriale arabo normanno – e il cuore verde del parco Casina Cinese – Pitrè.

Condividi

Related Posts

Un commento

  1. […] è che la città è Capitale Italiana della Cultura e sede di Manifesta (ne abbiamo scritto QUI). Ma oggi non è di questo che vogliamo dirvi. I nostri dieci motivi per venire a Palermo, infatti, […]

    Reply

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Facebook

Google+