Appunti
Niente Pasqua senza agnello pasquale (di marzapane)

Niente Pasqua senza agnello pasquale (di marzapane)

Il marzapane – o meglio la pasta reale o di mandorle – è un’ingrediente essenziale di molti dolci siciliani. A Pasqua prende la forma di delicate pecorelle o agnellini, simbolo di resurrezione e dolce irrinunciabile sulla tavola del giorno di festa. Nella sua versione “classica”, l’agnellino è accoccolato in un minirecinto variamente decorato, ed è così che lo vedrete occhieggiare dalle vetrine delle pasticcerie. Ci sono però due varianti che vale la pena di segnalare: Erice e Favara.

Nel primo caso la differenza sostanziale è che la pecorella non sta seduta sulle zampine ripiegate, con lo sguardo imbambolato e le labbra dipinte, ma è sdraiata e ha un vello formato da tanti ciuffetti di “pelo” di marzapane composto a mano, un vero capolavoro di pazienza.

Nel caso di Favara, invece, la differenza sta nel fatto che lo strato di marzapane nasconde un cuore di pistacchi tritati. Questa ricetta, inventata a fine Ottocento e tramandata grazie alle monache del Collegio di Maria, è davvero deliziosa ed è talmente caratteristica di Favara che la città, nel 2003, ha preso la denominazione “Città dell’Agnello Pasquale”. Gli agnellini si comprano nelle numerose ottime pasticcerie del grosso paese alle porte di Agrigento che, per promuovere questo dolce tipico, ogni anno ospita una sagra. Quest’anno si svolgerà dal 10 al 16 aprile. Il programma prevede la possibilità di percorrere “Le Vie dell’Agnello Pasquale”, con un itinerario del gusto tra le strade della città che coinvolgerà le pasticcerie che aderiscono alla manifestazione; e l’allestimento della mostra storica e fotografica dell’agnello pasquale, con esposizione dei prodotti dolciari, foto, filmati e percorsi sensoriali del gusto. Inoltre showcooking, laboratori di pasticceria, incontri e altro.
Il gran finale la domenica di Pasqua quando, dalle 18.30, i dolci della mostra saranno offerti a visitatori e turisti.

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Facebook

Google+