Appunti
Autunno tempo di scuola

Autunno tempo di scuola

In autunno ricomincia la scuola e noi, come ogni anno, vediamo crescere sui nostri bus il numero di studenti pendolari che, ogni mattina, affrontano con noi le pittoresche strade della Sicilia dell’interno per raggiungere la città e i vari istituti. Dopo un po’ ci si conosce tutti, si aspetta qualche minuto se uno studente è in ritardo e lo si vede giungere in lontananza, trafelato per timore di perdere la corsa (per i nostri orari, clicca qui).

Il pullman resta uno dei mezzi più sicuri per muoversi, come hanno dimostrato varie ricerche a livello internazionale ed inoltre per molti ragazzi percorrere da soli il tragitto casa-scuola e viceversa è una prima prova di autonomia, ma ovviamente non è l’unico. Ci sono gli irriducibili dell’auto, i ragazzi che usano la bicicletta o il motorino. Per brevi tratti c’è anche il “pedibus”, dedicato ai bambini delle elementari e medie: proprio come un vero autobus ha un capolinea e delle fermate, ma si va a piedi, accompagnati da due adulti che aprono e chiudono il gruppo come “autista” e “controllore” (il servizio è stato sperimentato a Palermo).
Tutti mezzi, insomma, che fanno parte della nostra quotidianità.
Appartengono invece al mondo delle curiosità i mezzi che utilizzano alcuni bambini che vivono in zone non ben collegate. Date un’occhiata alla nostra galleria:

  1. Bambini di Sumatra vanno a scuola guadando un fiume
  2. Gli studenti himalayani devono superare grandi altezze su ponti sospesi
  3. Anche le mura secentesche di questa città dello Sri Lanka possono essere un percorso per la scuola (a dispetto delle interruzioni)
  4. In India si va a scuola su un carretto
  5. Oppure su autobus molto affollati
  6. Anche in Italia (qui siamo sul fiume Panaro) in passato bisognava essere creativi per andare a scuola

fonte immagini: focus.it

Condividi

Related Posts

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

Facebook

Google+