Appunti

Appunti

Visto che indubbiamente fa piuttosto freddo 🙂 , abbiamo pensato di dedicare il post di questa settimana ai locali di Palermo dove è possibile fermarsi a prendere una cioccolata, una tisana o un’altra bevanda calda. Cinque consigli per coloro che hanno scelto Palermo per un city break invernale ma anche per i nostri concittadini. Leggi tutto

Appunti

Ammettetelo pure: quando quest’anno avete visto che sia il 25 dicembre che il 1° gennaio erano di domenica avete provato un po’ di delusione. E già, per molti di noi i giorni festivi durante l’anno sono un’occasione benedetta per “staccare la spina” e l’optimum dunque è quando capitano “bene”, consentendo di allungare un weekend. Se poi si può fare perfino un ponte, meglio ancora!
Da questo punto di vista, l’anno appena finito non è stato un granché. A parte le due feste citate all’inizio, anche il 1° maggio, tradizionale occasione per un viaggetto di primavera, è stato di domenica.

E il 2017? Molto meglio, per fortuna. Già oggi, l’Epifania, è un venerdì e dunque il weekend lungo è assicurato (se ne può approfittare, ad esempio, per assistere alla rappresentazione del presepe vivente di Palazzo Alliata di Villafranca, per il quale oggi è l’ultimo giorno – spettacoli ore 17, 17,45, 18,30, 19.15 e alle 20).
Poi bisognerà aspettare un pochino, precisamente fino al 25 aprile: la Festa della Liberazione, essendo di martedì, consente di “fare ponte” con il lunedì 24. Stessa cosa per Ferragosto, anch’esso di martedì. Prima di allora, però, altri due weekend lunghi: quello del 1° maggio, che quest’anno è un lunedì, e quello del 2 giugno, che invece è di venerdì. In entrambi i casi, tre giorni di “stacco” per un primo assaggio di estate siciliana.

Se volete approfittarne per una vacanza a Palermo, sarà il caso di organizzarsi per tempo, però: l’aeroporto di Punta Raisi, negli ultimi tempi, è sempre più frequentato… e così anche le nostre navette (potete prenotare un ticket online, a prezzo favorevole).
E se l’1 novembre sarà un mercoledì – e dunque bisogna avere la possibilità di prendere due giorni di ferie, per una vacanzina invernale – la festa dell’Immacolata, l’8 dicembre, cade in un comodo venerdì. Restando in dicembre, per “consolarci” di quest’anno, è bello sapere che 25 e 26 saranno un lunedì e martedì.

Insomma, gli spunti per organizzare tanti mini-viaggi ci sono tutti, e se cercate ispirazione, noi abbiamo un po’ di idee per voi.

Appunti

Il senso più profondo del Natale, il messaggio di gioia e speranza e pace che tutti ci auguriamo possa pervadere il mondo intero, si esprime con forza attraverso il presepe. Vivente o no, meccanico, d’avanguardia, tradizionale che sia, è uno dei simboli più potenti e amati di questo periodo festivo.

Leggi tutto

Appunti

L’8 dicembre, che tradizionalmente segna l’inizio delle festività natalizie, porta a Palermo “Il palazzo incantato, Le donne, i cavallier, l’armi e gli amori…” una serie di eventi e iniziative ideata dai Figli d’Arte Cuticchio nel segno di Ludovico Ariosto, per celebrare i 500 anni del suo poema Orlando Furioso. Leggi tutto

Appunti

Se la cucina mediterranea è la regina delle tavole siciliane, può capitare di avere voglia di gustare qualcosa di diverso dalla caponata e dalla pasta con le sarde. Da questo punto di vista Palermo non offre moltissimo ma ci sono senza dubbio alcuni riferimenti di qualità. Ecco i nostri cinque consigli per un “giro del mondo” a tavola.

Leggi tutto

Appunti

Un nuovo smartphone, un televisore, sottilissimo!, con tutte le funzioni pensabili, la borsa dello stilista preferito, un oggetto di design: tutti oggetti bellissimi, senza dubbio, e certamente fonte di gioia e piacere per chi, magari dopo molti sacrifici, è riuscito ad acquistarli. Ma, appunto, gioia, piacere, non felicità. Quella è un’altra cosa e, per ottenerla, gli oggetti, per quanto belli, moderni e assai desiderati, non sono sufficienti. E siccome la ricerca della felicità per gli americani è un diritto costituzionale, ecco che un professore di psicologia, Thomas Gilovich della Cornell University, si è messo a studiare per capire cosa, effettivamente, si può fare per ottenere l’ambito risultato di una vita felice.
Ebbene, la conclusione – non del tutto inattesa, a pensarci – è che sono più felici non coloro che possiedono più cose ma quelli che vivono un maggior numero di esperienze. Come si può leggere nello studio “A wonderful life: experential consumption and the pursuit of happiness” i beni materiali possono sì dare una gioia momentanea – anche intensa! – ma non felicità duratura. Quella ci viene, appunto, dalle esperienze, dai viaggi, dal vedere posti nuovi.

Dunque bando alle esitazioni! Prenotate un biglietto e partite! Noi vi consigliamo di venire in Sicilia, a Palermo… e siamo pronti a trasportarvi in città con le nostre navette dall’aeroporto di Punta Raisi.

Appunti

La cucina di pesce è senza dubbio una delle espressioni più tipiche della gastronomia siciliana e per chi viene in vacanza nella nostra isola è un must da non perdere. Leggi tutto

Facebook

Google+